Prenota il tuo Hotel a Genova e provincia
alle migliori tariffe
HotelsGenova.it
Prenotazione diretta con gli hotel dell'Associazione Albergatori di Genova:
nessun intermediario, nessuna commissione.

Zoagli

Scopri una piccola perla del Golfo del Tigullio, incastonata tra Rapallo e Chiavari.

Seleziona un albergo a Zoagli

clicca qui

Zoagli è un piccolo borgo della riviera di Levante, situato a circa 35 km da Genova, tra le cittadine di Rapallo e Chiavari. Raggiungibile sia in autostrada (uscite di Rapallo e Chiavari) che percorrendo l’Aurelia, Zoagli dispone anche di una stazione ferroviaria in cui si fermano alcuni treni regionali e locali sulla linea Pisa-La Spezia-Genova. Il comune comprende anche le tre frazioni Sant’Ambrogio, San Pietro di Rovereto e Semorile e molte piccole località nei dintorni.

Come altri borghi liguri, anche Zoagli affonda le sue radici probabilmente in era preistorica durante la permanenza sul territorio dell’antica popolazione dei Liguri Tigulli. Annessa poi ai possedimenti della famiglia nobiliare dei Fieschi, signori di Lavagna, fu dominio della Repubblica di Genova fin dal XIII secolo. E della Superba seguirà sostanzialmente le sorti con l’annessione al Primo Impero Francese nel periodo Napoleonica, il passaggio al Regno di Sardegna dopo il Concilio di Vienna del 1815 e infine l’annessione definitiva al Regno d’Italia. Fin dai secoli passati, Zoagli fu un importante centro commerciale grazie alla produzione e alla vendita dei pregiati tessuti di seta. A partire dall’Ottocento cominciò a costituire una meta turistica pregiata, annoverata tra le mete del Gran Tour tipico da parte dei membri delle famiglie borghesi e dei personaggi illustri.

Oggi l’economia di Zoagli si basa in gran parte sul turismo anche se sono ancora presenti le tradizionali seterie che esportano in tutto il mondo questi tessuti pregiatissimi. Celebre è la scogliera di Zoagli, realizzata intorno al 1930 con un grande contributo economico da parte dei suoi cittadini. Molti sono i percorsi naturali che da Zoagli permettono il raggiungimento delle diverse frazioni; si tratta per lo più di percorsi boschivi intervallati da tipiche mulattiere e antiche vie romane.

Oltre alle chiese parrocchiali delle diverse frazioni, meritano una visita le torri Saracene di Levante e di Ponente, simboli di Zoagli tanto da essere ritratte nello stemma cittadino. Risalenti al XVI secolo, furono costruite e protezione del borgo dai frequenti attacchi da parte dei pirati. Oggi la torre di Levante ospita convegni culturali e artistici. Quella di ponente è inglobata nel complesso del castello dei Conti Canevaro. Tra le feste tradizionali, da segnalare la processione subacquea del 6 agosto. La "Madonna del Mare", una scultura in bronzo della scultrice Marian Hastianatte , venne posta nel 1997 sul fondale antistante il molo di Zoagli. Alta circa 1.60 metri ricorda i comandanti e i marinai di Zoagli.

 

Photo credit: italyzone