Prenota il tuo Hotel a Genova e provincia
alle migliori tariffe
HotelsGenova.it
Prenotazione diretta con gli hotel dell'Associazione Albergatori di Genova:
nessun intermediario, nessuna commissione.

Crocefieschi

Importante crocevia sull'antica Via del Sale, oggi borgo storico apprezzato da turisti ed escursionisti.

Seleziona un hotel a Crocefieschi

clicca qui

Crocefieschi è un comune della Valle Scrivia, situato a circa 30 chilometri da Genova e comprende le località di Crebaia, Martellona, Crosi, Strasserra, Preria, Vallemara e Vallegge. Il casello autostradale più vicino è quello di Busalla (a circa 9 chilometri) sulla linea A7. Anche la stazione ferroviaria più vicina si trova a Busalla alla quale Crocefieschi è collegata con la Strada Provinciale numero 9.

Il toponimo deriva dal fatto di essere sato fin dal medioevo un’importante crocevia tra Liguria e Pianura Padana lungo la cosiddetta Via del Sale (Croce) unito al nome dei conti di Lavagna (Fieschi) che fin dal XIII secolo furono signori del luogo. Dopo essere stato dominato dai vescovi di Tortona, dai marchesi di Gavi e dalla famiglia Malaspina, Crocefieschi passò sotto il potere di Genova prima e di Lavagna poi, fino alla soppressione feudale da parte di Napoleone Bonaparte nel 1797. Annessa al Regno di Sardegna nel 1815 assieme all’intera Repubblica Ligure, diverrà parte dell’appena costituito Regno d’Italia nel 1861.

L’economia di Crocefieschi si basa oggi soprattutto sul turismo, anche se rimangono importanti la produzione agricola e l’allevamento di bestiame. Da Crocefieschi partono alcuni sentieri verso i monti alle sue spalle per suggestive escursioni trai boschi. Del periodo di dominazione tortonese, Crocefieschi conserva solo pochi ruderi dell’antico Castello, ma merita comunque una gita il monte sul quale fu costruito, chiamato appunto Monte Castello, dal quale si può godere di un suggestivo panorama e della vista del Castello della Pietra. Quest’ultimo appartiene al territorio di Vobbia, ma è raggiungibile anche da Crocefieschi tramite il sentiero che sale verso il Monte Reopasso. Del periodo fluiscano sono visibili ancora oggi i Palazzi Fieschi risalenti al XVI e XVII secolo. Oggi uno di essi ospita gli uffici del comune, mentre l’altro è stato diviso in appartamenti di uso residenziale privato. Per chi si reca a Crocefieschi, interessante la visita al Museo Paleontologico che raccoglie fossili provenienti dall’Antola.

 

Photo credit: Comune di Crocefieschi