Prenota il tuo Hotel a Genova e provincia
alle migliori tariffe
HotelsGenova.it
Prenotazione diretta con gli hotel dell'Associazione Albergatori di Genova:
nessun intermediario, nessuna commissione.

La storia di Genova: il Sistema dei Palazzi dei Rolli

Categoria: 
cultura

La particolarità dei Palazzi, alti tre o quattro piani e caratterizzati da scaloni aperti, cortili e loggiati che dominano i giardini costruiti su differenti livelli, venne ben descritta da Gustave Flaubert a metà Ottocento:  ”Mi trovo ora in una bella città, una vera bella città: Genova. Si cammina sul marmo, tutto è marmo: scale, balconi, palazzi.

I suoi palazzi si susseguono fitti; passando per le vie, si scorgono grandi soffitti patrizi tutti dipinti e dorati…” Repubblica marinara e potenza politico-commerciale sul mar Mediterraneo, Genova era anche un importante crocevia di prìncipi e sovrani, diplomatici e autorità ecclesiastiche, ospiti di riguardo a cui andavano offerti accoglienza e alloggi speciali.

Per soddisfare questa necessità, a partire dal 1576, su disposizione del Senato della Repubblica aristocratica, venne costituita la lista dei Rolli degli alloggiamenti pubblici: una lista di dimore nobiliari contrassegnate da un “rollo”- rotolo di carta, di qui il nome- che veniva inserito in un bussolotto da cui, sulla base di un sorteggio pubblico,  si decideva a chi toccassero oneri e onori dell’ospitalità delle visite pubbliche. Pallavicini, Spinola, Balbi, Durazzo, Grimaldi, Lomellini, Lercari, Cattaneo-Adorno, Brignole-Sale, Senarega solo alcuni tra i nomi delle famiglie nobiliari: gli edifici prescelti venivano classificati in 3 distinte categorie in base alla raffinatezza degli arredi, all’ubicazione e al comfort abitativo; gli ospiti venivano destinati in base alla loro importanza nella scala sociale del tempo, dai cardinali ai prìncipi e ai viceré, dai feudatari agli ambasciatori e ai governatori.

Ogni anno in primavera, in occasione di Rolly Days, 20 dei 42 Palazzi dei Rolli dichiarati UNESCO aprono le loro porte al pubblico e diventano eccezionali spazi espositivi per l’arte contemporanea e sede di performance teatrali e musicali. Per tutta la durata dell’iniziativa la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, il Museo di Palazzo Reale e i Musei di Strada Nuova, i Palazzi Rosso, Bianco e Tursi, saranno eccezionalmente visitabili gratuitamente e ospiteranno percorsi guidati a cura dell’Associazione Guide Turistiche di Genova.

INFO E PROGRAMMA
Bookshop di Palazzo Tursi
Tel. 0102759185 www.rolliestradenuove.itwww.palazzoducale.genova.it