Prenota il tuo Hotel a Genova e provincia
alle migliori tariffe
HotelsGenova.it
Prenotazione diretta con gli hotel dell'Associazione Albergatori di Genova:
nessun intermediario, nessuna commissione.

Moneglia

All'estremo levante della provincia, Moneglia è un ottimo punto d'appoggio anche per le Cinque Terre.

Seleziona un albergo a Moneglia

clicca qui

Moneglia è l’ultimo comune della provincia di Genova verso levante. Dista dal capoluogo circa 55 chilometri e comprende le frazioni di Bracco, San Saturnino, Casale, Camposoprano, Comeglio, Crova, Facciù, Lemeglio, Littorno, San Lorenzo e Tessi. Per arrivare a Moneglia le uscite autostradali sono quella di Sestri Levante (da ovest) e quella di Deiva Marina (da est), dalle quali è poi raggiungibile proseguendo via litoranea.

Moneglia possiede inoltre una stazione ferroviaria dove si fermano la maggior parte dei treni regionali e interregionali e dalla quale comodi sono i collegamenti con le vicine Cinque Terre. Il borgo sorge tra i due promontori di Punta Moneglia e Punta Rospo, caratterizzati da una rigogliosa vegetazione tipicamente mediterranea.

Anticamente Moneglia fu un presidio romano importante per la strategica posizione lungo la Via Aurelia. Insieme ad altri territori liguri, anche Moneglia passò sotto il dominio longobardo che le diede un’impronta soprattutto agricola e sfruttò le tratte mercantili verso la Pianura Padana. Nel Medioevo il feudo di Moneglia fu per lungo periodo sotto l’amministrazione dei Fieschi di Lavagna. Passato poi sotto la Repubblica di Genova, partecipò alle vittoriose battaglie contro Pisa durante le guerre per il dominio commerciale nel Mediterraneo. Nel periodo Napoleonico, con la nascita della Repubblica ligure assoggettata al potere del primo Impero francese, Moneglia venne inclusa nei territori del Dipartimento dell’Entella, con a capo la cittadina di Chiavari. Il congresso di Vienna stabilì il passaggio di Moneglia al Regno di Sardegna e nel 1861, così come gli altri territori liguri, la cittadina divenne parte del Regno d’Italia.

Moneglia Ogni anno si aggiudica la bandiera blu per la pulizia del mare e delle spiagge e per la qualità dei servizi annessi. Offrendo ai turisti numerose spiagge sabbiose e calette rocciose, alcune raggiungibili soltanto via mare, è apprezzata dagli amanti della natura che dal borgo possono raggiungere facilmente i numerosi itinerari naturalistici. Tra le cose da vedere a Moneglia, la Fortezza di Villafranca: costruita dalla Repubblica di Genova per favorire l’avvistamento delle navi saracene, è stata recentemente ristrutturata e l’adiacente parco aperto al pubblico. Nella Chiesa Parrocchiale di Santa Croce si trovano opere del pittore Luca Cambiaso, nativo illustre della città. Gli anelli sulla facciata esterna (parti della catena del porto di Pisa) furono donati a Moneglia dalla Repubblica di Genova a ringraziamento dell’importante sostegno durante la battaglia della Meloria.

 

Photo credit: Harold Kuiper